"E' un privilegio preparare la stanza in cui dormirà qualcun altro"
E. Jolley
"Villa Lopez" è un Bed & Breakfast che offre ai suoi ospiti calda accoglienza, intimità, relax, eleganza e cura in ogni particolare.
Il suo blog nasce per raccontare le piccole straordinarie storie di amicizia nate tra una torta di mele ed una chiacchierata in giardino all'ombra "du' Chiozzu", il vecchio gelso che stende i suoi ombrosi rami, paterno e protettivo, e la cui maestosa mole parla di secoli di vita e sembra quasi raccontarti di tutti i monelli che ogni primavera davano la scalata ai suoi rami per "rubare" le sue more.
Tra le pagine di questo blog troverete i pensieri, a volte vere poesie, lasciati dai miei ospiti, veri protagonisti della vita di questo bed&breakfast; troverete pagine scritte proprio da alcuni di loro; troverete, a volte, riflessioni e considerazioni sui problemi di quest'angolo di Calabria e sul turismo; troverete leggende e racconti nati dalla fantasia popolare e tramandati nei secoli; poesie e brani di autori calabresi, spesso sconosciuti.
Il mio invito, a tutti i visitatori di questo blog, a lasciare i propri pensieri e commenti dando così vita e seguito a tante altre bellissime storie di simpatia ed amicizia.


Accomodatevi, prego, se desiderate visitare il mio bed & breakfast

martedì 4 novembre 2008

"Sei tu a parlare al mio cuore..........."

"Sei tu a parlare al mio cuore
e dolcemente lo culli
come in un canto di ninna nanna,
profumo di corolla mattutina.


Quello che ho smarrito
correndo
lungo i più alti sentieri.
Quello che non ho trovato
fermandomi supino
sulle spiagge rugose.
Quello che ho sognato
in una notte di stelle
felice, ma tremante di paura,
è racchiuso in te.


Nella purezza del tuo sorriso
c'è il sapore delle favole antiche.
Nella freschezza del corpo
l'ardore dei sogni e le speranze.
Nella tua misteriosa presenza
i dolci incanti della fanciullezza.


Creatura essenziale,
tu parli, perchè io possa parlare.
Sorridi, perchè io possa sorridere.
Vivi, perchè io possa vivere.
E così conduco la vita
aggrappato a te
per non cadere.


Tratto dalla raccolta di poesie "Al tempo delle fragole" di Bruno Naso.



Con profonda emozione rileggo questi versi che oggi ho scelto per voi. Come sempre accade, ogni qualvolta il pensiero vagabondo fruga tra i cassetti della memoria riportandomi il ricordo del professore Bruno, con una dolce stretta al cuore rivedo la sua figura alta e magrissima, il suo tenere la testa piegata come in un avvicinarsi più al cuore di chi gli stava vicino, il suo ascoltarti in silenzio e le sue parole sempre vestite di pacata dolcezza. E' una presenza che ha accompagnato tutta la mia vita sin da quando, piccola straniera, mi affacciai per la prima volta al balcone che dà sulla piazzetta. Lui, la sua casa, la chiesa, la professoressa Irene, l'avvocato, il vicino che montava il suo cavallo ogni mattina verso terre misteriose, il chiacchiericcio allegro delle donne in attesa della partenza per la campagna. Bagliori di luce, ricordi pieni di risate e malinconia. Un mondo che torna sfumato di sogno.

Adesso lo rivedo accanto a me, presenza discreta, nei miei momenti più tristi, nelle battaglie impari, nei giorni che dovevano essere di gioia. Nel mio mondo di oggi la sua casa, la chiesa, la collina di Cavallica sono ancora quì. Ed anche la sua poesia!

6 commenti:

Renata ha detto...

FANTASTICI RICORDI, DELIZIOSAMENTE NARRATI, cara Manolita. iMMAGINO LA TUA GRATITUDINE VERSO LA VITA CHE TI HA REGALATO UN PERCORSO RICCO DI PREZIOSI INCONTRI.

E non fatico ad immaginarli perchè la semplicità toccante del tuo porgere rende tutto possibile.

E' facile anche per noi, amare ciò che hai amato, ma voglio aggiungere che la poesia riportata racchiude l'essenza stessa dell'amore VERO. Muchas gracias.

zahxara ha detto...

Per Renata;

Grazie carissima,
il tuo affetto di amica e a tua sensiblità traspaiono dalle tue parole di apprezzamento.
Si, anche a me questa poesia ha parlato semplicemente ma splendidamente di "Amore".
Sono grata alla vita per avermi portato sulla strada di persone speciali ma anche per avermi dato la capacità di "vederle"!!!
Un abrazo muy fuerte para mi amiga especial!

convolvolo21 ha detto...

Molto commovente questo tuo post, carico di nostalgia e di figure così ben delineate da poterle quasi vedere. Condivido in particolare la frase sulla tua capacità di "vederle" queste persone! Non tutti sanno farlo :(

Ciao Zahxara, buona giornata!

zahxara ha detto...

Per Convolvolo21;

Ciao cara,
ti rivedo con grande piacere.
Si, ritengo che intorno a noi si muovano persone meravigliose però la vera fortuna stà proprio nel riuscire a vederle. Grazie.
Un abrazo...........

Romano ha detto...

Doveva essere un gran personaggio l'autore di questa bella poesia che vive anche grazie ai ricordi di chi gli vuole bene.

Ciao Zahxara

zahxara ha detto...

Per Romano;
Si, Romano, lo era. Era grande nel suo vivere, così, nella semplicità e nel silenzio. Ed è ancora vivo nel cuore di chi ha udito la sua "voce".
Grazie per la tua visita.
Un abbraccio..........