"E' un privilegio preparare la stanza in cui dormirà qualcun altro"
E. Jolley
"Villa Lopez" è un Bed & Breakfast che offre ai suoi ospiti calda accoglienza, intimità, relax, eleganza e cura in ogni particolare.
Il suo blog nasce per raccontare le piccole straordinarie storie di amicizia nate tra una torta di mele ed una chiacchierata in giardino all'ombra "du' Chiozzu", il vecchio gelso che stende i suoi ombrosi rami, paterno e protettivo, e la cui maestosa mole parla di secoli di vita e sembra quasi raccontarti di tutti i monelli che ogni primavera davano la scalata ai suoi rami per "rubare" le sue more.
Tra le pagine di questo blog troverete i pensieri, a volte vere poesie, lasciati dai miei ospiti, veri protagonisti della vita di questo bed&breakfast; troverete pagine scritte proprio da alcuni di loro; troverete, a volte, riflessioni e considerazioni sui problemi di quest'angolo di Calabria e sul turismo; troverete leggende e racconti nati dalla fantasia popolare e tramandati nei secoli; poesie e brani di autori calabresi, spesso sconosciuti.
Il mio invito, a tutti i visitatori di questo blog, a lasciare i propri pensieri e commenti dando così vita e seguito a tante altre bellissime storie di simpatia ed amicizia.


Accomodatevi, prego, se desiderate visitare il mio bed & breakfast

mercoledì 4 novembre 2009

A mis amigos..........



"A mis amigos les adeudo la ternura
y las palabras del alivio y el abrazo,
el compartir con todos ellos la factura que nos presenta la vida paso a paso.

A mis amigos les adeudo la paciencia
de tolerarme mis espinas más agudas,
los arrebatos del humor, la negligencia, las vanidades, los temores y las dudas.

Un barco frágil de papel parece a veces la amistad,
pero jamás puede con él la más violenta tempestad,
porque ese barco de papel tiene aferrado su timón,
por capital y timonel un corazón.

A mis amigos les adeudo los enfados
que perturbaron sin querer nuestra
armonía, sabemos todos que no puede ser pecado el discutir alguna vez por tonterías.

A mis amigos legaré cuando me muera
mi devoción en un acorde de guitarra
y entre los versos olvidados de un poema mi pobre alma incorregible de cigarra.

Amigo mío, si esta copla como el viento a donde quieras escucharla te reclamara, serás plural porque lo exige el sentimiento cuando se lleva a los amigos en el alma."

Alberto Cortez




"Ai miei amici devo la tenerezza e le parole di sollievo e l'abbraccio,
il condividere con tutti lori il conto che ci presenta il vita passo a passo.

Ai miei amici devo la pazienza di tollerare
le mie spine più acute,
gli scatti dell'umore, la negligenza, le vanità, le paure ed i dubbi.

Una barca fragile di carta sembra a volte l'amicizia,
ma non può mai contro di lei la più violenta delle tempeste,
perché quella barca di carta tiene stretto il suo timone,
per capitano e timoniere ha un cuore.

Ai miei amicii devo le ire
che perturbarono senza volere la nostra armonia,
sappiamo tutti che non può essere peccato il discutere qualche volta per sciocchezze.

Ai miei amici trasmetterò al mio morir
la mia devozione in un accordo di chitarra
e tra i versi dimenticati di un poema la mia povera anima incorreggibile di cicala.

Amico mio, se questo canto come vento ti chiamasse quando tu voglia ascoltarlo,
saremo insieme perché l'esige il sentimento quando si porta gli amici dentro l'anima."


1 commento:

desaparecida ha detto...

Un bacio.... :D